si divertono con me...

lunedì 11 gennaio 2016

PANE ALLA CURCUMA...






Ma voi avete mai utilizzato questa splendida polvere gialla???


Certo e' un gusto un po' particolare ma io oggi l'ho voluto mettere in questa pagnotta ,ma prima vi voglio dire che:

  • Disintossicante: la curcuma viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come disintossicante dell’organismo, in particolare del fegato. Queste proprietà salutari attribuite dalla tradizione popolare sono le stesse che oggi vengono confermate dalla medicina ufficiale, anche alla luce dei numerosissimi studi e scoperte che la scienza attuale ha ufficialmente confermato.
  • Antitumorale: in base a recenti studi è risultato che la curcumina potrebbe essere utile a contrastare l’insorgere di almeno otto tumori: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e leucemia. Il particolare che ha “catturato” l’attenzione degli studiosi è il fatto che nei paesi asiatici e in particolare in India, dove il consumo di curcuma è altissimo, l’incidenza dei tumori è molto bassa. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Research, la spezia avrebbe un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel trattamento del tumore alla prostata. Si è inoltre constatato che l’effetto della curcumina è ancora più evidente quando associato ad un isotiocianato presente in verdure come il cavolo, i broccoli o il cavolo rapa.
  • Leucemia infantile: vi sono motivi per ipotizzare che il consumo di curcuma possa influire positivamente sulla prevenzione della leucemia nei bambini. È quanto è emerso da alcuni studi condotti alla Loyola University Medical Centre di Chicago
  • Antiossidanti: molto interessanti le proprietà antiossidanti della curcumina che sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre naturalmente a rallentare l’invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. Questo è molto importante in molte malattie come ad esempio l’artrite reumatoide dove i radicali liberi sono responsabili dell’infiammazione e del dolore alle articolazioni. Questa combinazione di antiossidanti ed antinfiammatori spiegherebbe perché molte persone con infiammazioni articolari provano sollievo quando consumano la curcuma.
  • Cicatrizzante: la curcumina ha anche proprietà cicatrizzanti. In India viene applicato il rizoma di curcuma per curare ferite, scottature, punture d’insetti e malattie della pelle con risultati veramente soddisfacenti. 
  • Antinfiammatorio: la curcuma, la curcumina per essere più precisi, ha anche proprietà antinfiammatorie molto marcate, tanto che il suo effetto è paragonabile a quello di alcuni farmaci antinfiammatori senza però avere effetti collaterali. Tali proprietà apportano benefici in caso di artrite. Questa patologia infatti è provocate da una sorta di infiammazione delle articolazioni. A differenza dei farmaci antinfiammatori che sono associati ad effetti tossici (ulcere e riduzione dei globuli bianchi), la curcuma è un antinfiammatorio naturale che non presenta effetti collaterali.
  • Fa bene alla mente: La curcuma ha anche proprietà che apportano benefici alla funzione cerebrale e di conseguenza la sua assunzione può essere utile per prevenire alcune patologie come la depressione ed il morbo di Alzheimer. Si ritiene che la spezia sia anche in grado di aumentare memoria ed intelligenza ma non vi è ancora nulla di certo, gli studi riguardo a questa proprietà sono ancora in corso.
  • Malattie cardiovascolari: come sappiamo le malattie cardiache sono la principale causa di morte nel mondo. A quanto pare la curcuma è in grado di rafforzare il tessuto endoteliale, ovvero il rivestimento dei vasi sanguigni. La disfunzione endoteliale è una delle principali cause delle malattie cardiache e ha come conseguenza l’incapacità dell’endotelio di regolare la pressione sanguigna e la coagulazione del sangue. Gli studi hanno dimostrato che la curcuma apporta miglioramenti alla funzione endoteliale con i conseguenti benefici per la salute del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio.
  • Abbassa il colesterolo: secondo una ricerca indiana pubblicata sul Journal of Physiology and Pharmacology, la curcuma, nello specifico la curcumina, sarebbe in grado di prevenire l’ossidazione del colesterolo. Una volta ossidato il colesterolo si deposita nei vasi sanguigni con gravi rischi per la salute che possono manifestarsi con attacchi di cuore o ictus. Oltre a questa proprietà la curcuma è in grado di ridurre di circa l’11 % i livelli di colesterolo cattivo LDL e di aumentare del 29 % quelli del colesterolo buono HDL.

Usi della Curcuma

La pianta da cui si ricava la spezia della curcuma è quella della Curcuma longa, una pianta che vive tra i 20 ed i 30 gradi. Il primo produttore al mondo è l’India con la sua città Sangli, a sud dell’India,  che rappresenta il centro principale di produzione.
La polvere di curcuma è l’ingrediente che dà il colore caratteristico al curry,il sapore è molto volatile mentre, al contrario, il colore si mantiene inalterato nel tempo.
Per questo motivo è una sostanza che viene largamente impiegata nel ramo alimentare come colorante, il suo codice è E 100; alimenti come il formaggio, yogurt, mostarda, brodi vari in scatola e altri ancora vengono spesso colorati con derivati di questa radice.

Come Utilizzare la Curcuma

Per un uso salutistico è sufficiente riuscire ad integrarla nella nostra dieta quotidiana. Un paio di cucchiaini da caffè al giorno sono la dose ideale; si può aggiungere a fine cottura di molti alimenti ma si può anche aggiungere a vari tipi di yogurt o farne una salsa.
È importante ricordare che la curcuma va assunta insieme al pepe nere o al te' verde  per facilitarne l’assorbimento. Non solo. Anche l’abbinamento a qualche grasso, tipo olio d’oliva, burro, o quant’altro, facilita l’assorbimento della curcuma....







INGREDIENTI


470 GR DI FARINA MANITOBA
15 GR DI LIEVITO DI BIRRA
9 GR DI CURCUMA
290 ML DI LATTE
10 GR DI SALE




PREPARAZIONE



Mettete nella planetaria la farina ,il sale e mescolate .

Aggiungete il lievito precedentemente sciolto in due dita d'acqua e impatate ,aggiungete ora la curcuma e il latte gradatamente e impastate per 10 minuti finche' il vostro composto sara' liscio.compatto ed elastico.


Mettete l'impasto sul piano di lavoro e praticate alcune pieghe a libro (non saltate questo passaggio ,vedrete la differenza).

Ungete leggermente una padella da forno adagiate la vostra pagnotta che prima avrete arrotolato su se stessa,praticate dei tagli




come in foto

cospargete con semini di papavero e lasciate lievitare per circa due ore





 o fino al raddoppio.





Scaldate il forno e cuocete a 180




 gradi ventilato per 35/40 minuti ..


Se non lo consumate tutto ,tagliate a fette e congelate,scongelare e scaldare in forno pochi minuti al bisogno...



Vi aspetto con altre ricettine con la curcuma...





16 commenti:

  1. io la uso molto nelle paste, nelle carni e anche in alcune verdure. La trovo ottima...
    Prova anche quella fresca se la trovi,è ancora piu saporita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rabbi del consiglio prezioso lo faro' senza ombra di dubbio grazie e baci

      Elimina
  2. Adoro questa spezia e nel pane fa sempre la sua bella figura :-) Complimenti Cinzia e felice settimana <3

    RispondiElimina
  3. che pane splendido!!!Mi fa venire l'acquolina!!!Un bacione Sabry

    RispondiElimina
  4. Fosse solo.per questo meraviglioso colore, la userei tutti i giorni.
    Tu dove l'hai trovata perché io faccio fatica a trovarla nei negozi.
    Questa pagnotta dev'essere una bontà e che bella lievitazione.
    Buona serata a Cinzia,
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara io l'ho trovata. Tranquillamente all' ipercoop di Ferrara dove faccio spesa anzi c'era di due qualità io ho preso quella biologica... Baciii

      Elimina
  5. Anch'io ogni tanto la uso per arricchire i miei piatti. Questo pane è una variante molto invitante. Grazie per essere passata da me. Buona giornata

    RispondiElimina
  6. Carissima Cinzia, ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti per questo capolavoro di pane che hai realizzato: ha un aspetto davvero magnifico e perfetto a dir poco e la sua consistenza interna è lievitata benissimo..immagino tutto il suo profumo e tutta la sua bontà:)) non conoscevo le numerose proprietà della curcuma, grazie mille per avermele fatte conoscere, la prossima volta cercherò sicuramente questa preziosa spezia:))
    un bacione e ancora i miei più sentiti e sinceri compimenti, bravissima come sempre:))
    Rosy
    ps: ti ho mandato una mail:))

    RispondiElimina
  7. Proprio ieri ho mangiato il pollo alla curcuma e non sapevo che avesse queste proprietà. Grazie per le preziose informazioni. Il tuo pane è meraviglioso e deve essere ottimo.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  8. buon anno nuovo Cinzia!! e che pane splendente tutto così giallo! le proprietà della curcuma sono davvero tante e dovremmo imparare ad usare sempre più spesso le spezie!! bravissima come sempre

    RispondiElimina
  9. Ma che bello...è davvero uno spettacolo! Sarei curiosa di sapere che sapore ha....me lo segno ;)

    RispondiElimina
  10. Purtroppo uso poco la curcuma, ma questo pane è favoloso!!!!!!
    Bravissima :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  11. molto bello così colorato!!! il sapore? non lo immagino, mai provata la curcuma!

    RispondiElimina
  12. Ciao carissima! E' sempre un piacere passare qui. :-) Sì la uso la curcuma, soprattutto nelle polpette e nei risotti, mai però nel pane. Che bel colore che regala vero? Un bacione!!!

    RispondiElimina
  13. Immagino che sia il pane che il pollo saranno sicuramente gustosi....ma io vorrei sapere una cosa!!!....ma il pane si deve fare necessariamente con il latte??? non si potrebbe mettere solo l'acqua e magari aggiungere alla farina di manitoba anche quella integrale che io adoro???? questa è la mia email vitaleannamaria2007@libero.it fatemi sapere per favore anche perchè ho la macchina per fare il pane e me lo fa benissimo e quindi vorrei provare quanto prima....grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No carissima che non si deve fare solo con il latte ,puoi benissimo mettere ugual quantità di acqua normale oppure frizzante ,e mischiare la farina manitoba con quella integrale ciao cara

      Elimina